Slovenia, precipita per oltre 180 metri: morto Flamiano Bonisolo

Lo speleologo 50enne è scivolato in un pozzo a Divaca. Non ancora chiara la dinamica dell'incidente. La salma rientrerà solo nei prossimi giorni

Flamiano Bonisolo

Non sono ancora chiare le circostanze della morte di Flamiano Bonisolo, speleologo 50enne precipitato in un pozzo naturale durante un escursione in Slovenia. Il suo corpo tornerà in patria solo nei prossimi giorni. La notizia è arrivata a Vicenza sabato notte. Da qualche anno l'uomo si era trasferito con la moglie a Divaca. 

Speleologo esperto Bonisolio,  conosciuto nel settore come "Bonni", era stato segretario della Federazione speleologica veneta. In città vivono la madre e la sorella e sempre in città sarà celebrato il funerale. Fatale per il 50enne è stata l'esplorazione  della grotta “Kacna jama" una voragine profonda 280 metri e che si sviluppa lungo 14 km.  Tra i soccorritori, scesi nei meandri della terra per recuperare il corpo, anche alcuni colleghi e amici della vittima. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento