Febbre del Nilo, muore un anziano

Non ce l'ha fatta Silverio Pistore, deceduto per encefalite all'ospedale di Sarego. Le analisi di laboratorio hanno confermato che la malattia è stata causata dal virus. L'87enne è la prima vittima accertata del West Nile

Silverio Pistore, 87 anni di Sarego è la prima vittima accertata della febbre del Nilo nel vicentino che fino a ora ha portato al ricovero in ospedale di tre persone. L'anziano, che soffriva di cardiopatia, è morto al reparto cardiologia del nosocomio di Arzignano dopo due giorni di degenza. 

La causa del decesso è stata un'encefalite causata, come confermato dalle analisi di laboratorio del cento di virologia dell'università di Padova, dal virus portata dalla zanzara Culex pipiens. Pistore si era sentito male e per questo è stato ricoverato d'urgenza in ospedale dove, nel giro di due giorni, è peggiorato fino ad andare in coma. Poi il suo cuore si è fermato per le complicanze di una encefalite virale. 

Il virus West Nile causa la morte in una percentuale inferiore all'1% delle persone infette. L'infezione, nella maggior parte dei casi, si risolve con una leggera febbre che non lascia conseguenze ma può essere particolarmente aggressivo in soggetti, sopratutto anziani, che hanno già delle gravi patologie e sono immunodepressi. Nei casi più estremi, come quello di Pistore, il virus ha colpito il sistema nervoso centrale provocando l'encefalite. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento