Sexting, 14enne vicentina ricattata per i video hot dall'amico di Facebook

Gli uomini della polizia postale vicentina del sostituto commissario Gianfranco Volpin stanno indagando su una vicenda dai risvolti tragici per una studentessa minorenne. La giovanissima si era innamorata virtualmente della persona sbagliata

Immagine di archivio

Innamorarsi della persona sbagliata, anche nel mondo digitale, può costare caro, fino a essere sottoposta a vessazioni psicologiche che si avvicinerebbero molto al reato di violenza sessuale, se la legge fosse al passo con i tempi. Una ragazzina vicentina si è trovata incastrata in un ricatto sessuale che le sta rovinando la serenità, e quindi la salute. Come accade sempre più spesso, stiamo parlando di sexting

La protagonista dell'ennesima drammatica vicenda che ha come sfondo Facebook è una 14enne della provincia di Vicenza. Secondo le prime informazioni - le indagini sono ancora in corso - la studentessa aveva fatto amicizia sul social network con un attraente giovane di un'altra regione. I dialoghi erano cominciati in modo normale, con quel pizzico di malizia che fa parte delle trasgressioni dell'età. Le cose, però, sono andate sempre più avanti, fino a far sparire gli ultimi veli dal corpo della giovane vittima. Quando il "gioco" si è fatto troppo duro è inziato l'incubo. 

Il "fidanzato virtuale" ha cominciato a ricattarla, dicendo che avrebbe diffuso le foto e i video se lei non avesse continuato a produrne. Da lì la confessione ai genitori e la richiesta di aiuto alla polizia postale di Vicenza. Gli agenti del sostituto commissario Gianfranco Volpin, tra cui Mauro Miottello, si sono messi all'opera e la vicenda ha assunto contorni ancora più cupi: il giovanotto (o presunto tale) avrebbe venduto l'account dove sono custodite le immagini hot della ragazzina. Il quadro accusatorio potrebbe pervedere i reati di possesso e traffico di immagini pedo pronografiche, diffamazione, stalking. Aggiornamenti nei prossimi giorni. 

In attesa dell'evolversi delle indagini, il commissario Volpin non si stanca di raccomandare alle famiglie la massima attenzione sull'uso di internet e dei socil networ da parte dei figli. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento