Serie B: Catania in lega Pro con penalizzazione

Il Catania giocherà in Lega Pro partendo con una forte penalizzazione. Pulvirenti è stato squalificato per 5 anni. Il club ha evitato la seri D grazia alla collaborazione con la giustizia sportiva

Pulvierenti

La Procura Federale potrebbe salvare il Catania dalla serie D. Le sanzioni che verranno proposte  al processo che inizierà il prossimo martedì al club siciliano prevedono, infatti, la squalifica per almeno cinque anni dell'ex presidente Nino Pulvirenti, la retrocessione della squadra in lega Pro e una maxi penalizzazione. 

Se il Tribunale della Figc accoglierà le richieste di Stefano Palazzi, la sentenza in primo grado passerà in giudicato, facendo a suo modo scuola.  Il Catania potrebbe infatti evitare la serie D grazie al comma 24 del nuovo codice della giustizia sportiva che prevede degli sconti di pena per le società che ammesse le colpe collaborando fattivamente con gli inquirenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il club che all'inizio aveva tentato di richiamare Pasquale Marino potrebbe essere, dunque, il primo a sfruttare i vantaggi del nuovo codice. Pulvirenti non solo ha ammesso le cobine, ma ha anche collaborato facendo i nomi dei giocatori che le hanno rese possibili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

Torna su
VicenzaToday è in caricamento