Scuola, boom per la "patente in Latino": +25% per Probat

Continua a crescere il progetto partito nel 2011 con capofila il Liceo Trissino di Valdagno che, da due anni, si avvale della collaborazione delle Università di Verona e Padova

Foto da Libreria universitaria

Sono 4.446 gli studenti, iscritti a 46 licei veneti, che nei giorni scorsi hanno affrontato PROBAT, la certificazione di competenze di lingua latina, arrivata alla sua settima edizione con numeri in costante crescita. 

Nella nostra Regione, il Liceo “Gian Giorgio Trissino” di Valdagno è capofila del progetto, in rete con il ‘G.B. Brocchi’ di Bassano e l’Educandato ‘Agli Angeli’ di Verona.

La certificazione della lingua latina è un modello sperimentale di attestazione delle competenze linguistiche largamente diffuso in Europa, specialmente nei paesi anglosassoni, e introdotto dal 2011 anche in alcune università italiane. In alcune regioni il modello sperimentale si è prestato a una collaborazione tra scuola e università, e gli uffici scolastici regionali di Liguria, Piemonte, Lombardia e Sicilia hanno stipulato protocolli d'intesa affinché la certificazione, somministrata nei licei per i livelli A1/A2 e B1/B2 e in Veneto, da quest’anno, per il livello C1 e C2,  con 12 quesiti in lingua inglese, potesse essere riconosciuta quale credito universitario o sostitutivo della prova scritta di latino, in particolare per corsi di laurea di Lettere, Beni culturali e Archeologia.

Con gli Atenei Veneti è stata avviata un’interlocuzione costante finalizzata al riconoscimento della certificazione che, in Veneto è stata inclusa tra le azioni regionali di promozione della cultura umanistica a seguito della stipula del protocollo tra Ufficio Scolastico regionale per il Veneto e Consulta Universitaria di Studi Latini firmato il 28.11.2016 e in linea con il recente D.Lgs.13 aprile 2017, n. 60. 

"Le Università degli Studi di Padova e di Venezia – dichiarano i docenti Mastandrea, Baldo e Veronese - collaborano da due anni ‘con grande convinzione all’iniziativa del PROBAT, che promuove un’idea attuale del latino come lingua di cultura, del suo lessico come lessico intellettuale della storia europea, della sua civiltà come civiltà in qualche modo interculturale; un’idea del latino, dunque, che risponde alle domande del mondo contemporaneo e che permette di vivere consapevolmente l’attualità grazie alla conoscenza del passato.’

La certificazione PROBAT ha la validazione scientifica dell’Ispettore prof.ssa Augusta Celada, Dirigente Tecnico coordinatore del servizio Ispettivo dell’USR Veneto, che svolge un’importante funzione di regia in tutte le fasi della realizzazione della certificazione

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Sembra banale ma lavarsi le mani è fondamentale: ecco come farlo

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Aereo si schianta sugli alberi:due feriti gravi

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Furia violenta alla vista della ex: auto contro l'entrata del pub

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento