Schio, primavera in ritardo: si può riaccendere il riscaldamento in casa

Autorizzata l'accensione straordinaria del riscaldamento a Schio. La colonnina di mercurio è rimasta ben sotto gli standard del periodo, per questo nelle città in classe E i termosifoni possono restare accesi fino a sette ore al giorno.

Il calo delle temperature degli ultimi giorni rende in qualche caso necessario procedere all'accensione del riscaldamento.

In base al DPR 74/2013, l'Italia è stata divisa in sei zone. Schio si trova in zona "E" nella quale è previsto che il riscaldamento possa essere acceso dal 15 ottobre al 15 aprile per un massimo di 14 ore giornaliere. Al di fuori di questo periodo, in casi eccezionali, il riscaldamento può essere acceso per metà delle ore previste per l'inverno, quindi nel caso di Schio, per sette ore al giorno. Fino a qualche anno fa la deroga veniva stabilita con un'ordinanza del sindaco. Ora è la legge che ne fissa direttamente i termini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento