Schio, primavera in ritardo: si può riaccendere il riscaldamento in casa

Autorizzata l'accensione straordinaria del riscaldamento a Schio. La colonnina di mercurio è rimasta ben sotto gli standard del periodo, per questo nelle città in classe E i termosifoni possono restare accesi fino a sette ore al giorno.

Il calo delle temperature degli ultimi giorni rende in qualche caso necessario procedere all'accensione del riscaldamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base al DPR 74/2013, l'Italia è stata divisa in sei zone. Schio si trova in zona "E" nella quale è previsto che il riscaldamento possa essere acceso dal 15 ottobre al 15 aprile per un massimo di 14 ore giornaliere. Al di fuori di questo periodo, in casi eccezionali, il riscaldamento può essere acceso per metà delle ore previste per l'inverno, quindi nel caso di Schio, per sette ore al giorno. Fino a qualche anno fa la deroga veniva stabilita con un'ordinanza del sindaco. Ora è la legge che ne fissa direttamente i termini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento