Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

Il corpo di Davide Lezza è stato rinvenuto accasciato dietro a un macchinario. Un malore la probabile causa del decesso

Tragedia nella mattinata di venerdì in un'azienda di lavorazioni  meccaniche (la G.S.L.) in via Aspromonte a Schio. Il corpo di  un operaio di 34 anni è stato trovato riverso dietro a un macchinario. Ancora non si conoscono le cause esatte del decesso, sulle quali sta indagando lo Spisal ma, secondo le prime informazionI la morte sarebbe avvenuta a causa di un arresto cardiaco. 

Sul posto sono arrivati i tecnici dello Spisal e il Suem 118. I medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte dell'operaio. 

AGGIORNAMENTO

A perdere la vita è stato Davide Lezza 34 anni, residente a Schio. Come comunicato dall’ufficio stampa della Ulss 7, da cui dipende lo Spisal che sta svolgendo le indagini, l’uomo sarebbe stato trovato privo di vita all’interno dell’azienda, ma si sta cercando di capire quali siano le cause esatte del suo decesso. Non è ancora noto se verrà fatta l'autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, tre contagi nel Vicentino: infettati in isolamento fiduciario

Torna su
VicenzaToday è in caricamento