Ex comandante dei carabinieri incastra truffatore con banconote false

Un 19enne di Grantorto, E.F., è stato arrestato per spendita di banconote false e per truffa aggravata, avendo approfittato della confusione dei mercatini di Natale

Ieri pomeriggio, domenica, alle ore 16 e 30, un giovane 19enne, poi identificato in E.F., residente a Grantorto, nel Padovano, si avvicinava ad una bancarella ambulante di "prodotti per il benessere" in Piazzetta Garibaldi per i "mercatini di Natale", ed acquistava un sapone ecologico del valore di 4 euro e mezzo, pagandolo con una banconota da 50 euro.

Vista la notevole presenza di persone e l'ottima qualità della contraffazione, la titolare della bancarella, R.V. 49enne di Venezia, non si accorgeva che la banconota era falsa, consegnando quindi sia la merce acquistata sia il resto. M.Q., 50enne di Spinea, che collaborava con la titolare, si accorgeva però del fatto che la banconota era strana, anche perchè aveva lavorato molto tempo nell'antitaccheggio in esercizi commerciali.

Seguiva quindi il giovane mentre questi si dirigeva verso altra bancarella, questa posta in via Btg Val Leogra, dove il ragazzo tentava di spendere altra banconota contraffatta sempre da 50 euro. A quel punto interveniva e faceva in modo che il giovane rimborsasse le banconote contraffatte appena spese, chiedendo anche che venissero strappate. Il giovane obbediva e quindi si allontanava.

Pochi istanti dopo, il veneziano incontrava due Volontari del 182° Nucleo di Protezione Civile - A.N.C. di Schio, in presenza ai Mercatini come da Convenzione stipulata con il Comune di Schio, informandoli dell'accaduto. M.Q. non poteva sapere che uno dei Volontari era nientemeno che il Luogotenente Sergio Asciolla, già Comandante della Stazione Carabinieri di Schio per circa 20anni, attualmente in pensione, il quale, grazie alla perfetta conoscenza del territorio e delle procedure, diramava via radio le ricerche del soggetto, per poi dirigersi personalmente verso la vicina stazione ferroviaria, avendo il fondato motivo di ritenere che l'autore dei reati utilizzasse il treno.

Raggiunti in breve dalle pattuglie della polizia locale, i Volontari rintracciavano il giovane dopo avere setacciato i vagoni del treno in partenza alle 17. Il giovane veniva preso in custodia dalla Polizia Locale che gli sequestrava il portafoglio contenente le due banconote strappate ed altre tre pronte ad essere spese. All'interno del portafoglio veniva rinvenuta inoltre una somma di circa 400 euro in banconote da 20, 10 e 5 euro, presubilmente frutto di altre truffe. Inoltre venivano trovati alcuni scontrini che permettevano di accertare un acquisto in via Capitano Sella di Schio, avvenuto alle ore 16 e15, ed altro a Mason Vicentino, avvenuto alle 17 e 30 del giorno prima. Sono inoltre in corso accertamenti in merito ad altre spendite a Schio e Breganze.

Il giovane veniva pertanto tratto in arresto per spendita continuata di banconote contraffatte da € 50,00, nonchè per truffa aggravata in danno dei commercianti ambulanti, avendo approfittato della confusione dei "mercatini di Natale" per ostacolare la loro difesa e appropriarsi sia della merce che del resto, in denaro corrente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fascismo a Vicenza: «Ora basta!»

  • Cronaca

    Esce per un'escursione, trovato morto

  • Cronaca

    Malore in ferrata, salvato con l'elicottero

  • Cronaca

    Anche a Vicenza i manifesti per il centenario dei fasci

I più letti della settimana

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Crisi Diesel: l'amministratore delegato lascia l'incarico

  • Tragedia sul lavoro: operaio trovato morto dal collega

  • Addio, amico Gianni

  • Si schianta contro un albero: pensionato gravissimo

  • Morto in moto in Algeria il papà del ministro Erika Stefani

Torna su
VicenzaToday è in caricamento