Schio, maxi operazione dei carabinieri contro abusivi ed alcool

Martedì in arco notturno sono stati impiegati complessivamente 12 militari con 5 pattuglie e baricentro operativo nei territori di Schio e Malo. Sanzionati 4 bar per aver venduto alcolici ai minori

Immagine di archivio

Continua, da parte dei carabinieri della Compagnia di Schio, un’intensa attività di controllo coordinato del territorio che ha visto l'esecuzione di una capillare attività preventiva in materia di reati predatori. Ieri in arco notturno sono stati impiegati complessivamente 12 militari con 5 pattuglie e baricentro operativo nei territori di Schio e Malo .

ALCOL AI MINORI I militari hanno controllato vari locali pubblici, in particolar modo quelli frequentati da pregiudicati, la zona della stazione ferroviaria e gli edifici abbandonati nel centro cittadino. Inoltre i gestori degli esercizi pubblici dei bar “Alle Fontane” (Schio, via XXIX Aprile), “Ai Salbanelli” (Schio, via Porta di Sotto) – “Ex Caserma Cella” (Schio, via Rovereto) chiosco “Al Castello” (Schio area verde denominata “Al Castello”) , sono stati sensibilizzati per evitare la somministrazione di alcolici ai minori e a persone in evidente stato di ebbrezza.

ABUSIVI L’attività di controllo è stata estesa, in seguito, alla verifica di alcuni fabbricati fatiscenti, ubicati in questa Via Pasubio n . 202. All’interno venivano sorpresi due uomini, senza fissa dimora, PM, 54enne di Thiene, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine e il coetaneo marocchino ER. Gli stessi sono stati denunciati alla magistratura per occupazione abusiva di fabbricato e furto aggravato di energia elettrica, poiché si erano allacciati abusivamente alle linee esistenti. I carabinieri della Stazione di Malo denunciavano per furto aggravato SE, 18Eenne albanese residente in quel centro poiché, controllato in zona periferica della cittadina, in possesso di due biciclette, delle quali non sapeva dare contezza. I primi accertamenti hanno potuto evidenziare che una delle bici risultava asportata in Costabissara (VI) lo scorso 17 giugno in danno di cittadina 44enne (residente a Sarcedo). Il mezzo veniva restituito alla proprietaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

  • Coronavirus, stretta sui tamponi e isolamento post viaggi extra Ue: la nuova ordinanza

Torna su
VicenzaToday è in caricamento