Schio, espulsa ragazza dagli scout, genitori infuriati

Aveva difficoltà a dormire in tenda, per questo le è stato chiesto di uscire dal gruppo scout, ma i genitori non ci stanno: "Nostra figlia dopo quel colloquio con i capi è tornata a casa in lacrime"

Allontanata dal gruppo scout, lo Schio 6 di Magrè, perchè aveva problemi a dormire lontano da casa si dispera, ma l' "espulsione" resta in piedi anche dopo l'intervento dei genitori. La giovane coccinella, 11 anni, era rimasta traumatizzata dal primo campo estivo nel 2013, così quando ha sentito parlare della nuova avventura ha iniziato ad agitarsi dicendo di non volerci partecipare. A quel punto sono stati i capi scout a dire no. Come riferito da il Giornale di Vicenza, per i capi: "Il campo estivo fa parte della vita scout ed anzi è un momento fondamentale.  Non si può scegliere ciò che piace e rifiutare il resto".  Dunque, o la ragazza decide di stare fuori di casa per una settimana o niente scout.  Inutile l'intervento dei genitori, che hanno provato a parlare con i capi, sentendosi dire ancora no. Traumatizzata la bambina, che forse prima dell'iscrizione non aveva mai sentito l'adagio degli esploratori: "Gli scout sono aperti a tutti, ma non tutti sono per gli scout"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto auto-camion: muore 52enne

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Sangue sulle strade: travolto e ucciso da un'auto mentre si stava recando al lavoro in bici

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

Torna su
VicenzaToday è in caricamento