Schio, "Dammi la fede o ti taglio il dito": 23enne a processo per rapina ad anziana

Il tribunale di Vicenza ha rinviato a giudizio un giovane napoletano accusato di rapina ai danni di una 93enne. Assolto invece il presunto complice

Sono entrati in casa sfondando la porta e spaventando a morte una signora di 93 anni di Schio. I malviventi, secondo l'accusa e dalle testimonianze dell'anziana, l'avevano minacciata intimandole di non gridare "altrimenti ti tagliamo il dito".

Terrorizzata, la donna aveva subito consegnato gli orecchini e la fede nuziale per un valore di qualche centinaio di euro ma affettivamente inestimabile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda risale al'aprile del 2016 e martediì il tribunale di Vicenza ha disposto il rinvio a giudizio per un napoletano di 23 anni residente a Santorso mentre per il presunto complice è scattata l'assoluzione per non aver commesso il fatto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

  • Coronavirus, stretta sui tamponi e isolamento post viaggi extra Ue: la nuova ordinanza

  • Coronavirus, altri nuovi casi: positive due sorelline di 3 e 6 anni

  • Anziano perde il controllo dell'auto tra i tornanti: scampato pericolo per un 92enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento