Schio, 980 mila euro per l'educazione stradale: sono i soldi delle multe

L'Amministrazione scledense ha deciso di reinvestire i soldi recuperati dagli accertamenti delle violazioni del codice della strada per studi, ricerche e campagne ai fini della sicurezza della circolazione. Per il 2016 previsto un fondo di 980 euro

Il bilancio di previsione 2016 prevede 980.000 euro in entrata per violazioni al Codice della Strada, e la Giunta scledense dispone di destinarli a studi, ricerche e campagne di sensibilizzazione ai fini della sicurezza stradale, ad attività di educazione stradale - in particolare rivolte agli alunni delle scuole scledensi - ad iniziative e attività di promozione della sicurezza della circolazione. Una parte sarà destinata al miglioramento della circolazione e del controllo sulle strade grazie al potenziamento e al miglioramento della segnaletica stradale, alla redazione dei piani urbani del traffico, alla fornitura di mezzi tecnici necessari ai servizi di polizia stradale, alla realizzazione di interventi a favore della mobilità ciclistica, nonché ad interventi relativi alla sicurezza stradale degli utenti deboli, come i bambini, gli anziani, i disabili, i pedoni e i ciclisti.

In particolare 196.000 euro sono per interventi in conto capitale sulla viabilità cittadina e il resto in spesa corrente dedicato a tutte quelle azioni che contribuiscono ad aumentare la sicurezza stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Chi guida contravviene alle regole e per questo viene sanzionato – dichiara il Sindaco di Schio – ma è importante anche capire che i soldi che il Comune introita dalle multe vengono reinvestiti in progetti di educazione stradale e per aumentare il controllo e la sicurezza sulle nostre strade. La speranza è però sempre quella che chi guida impari a rispettarle le regole. In questo modo educazione e sicurezza sarebbero già più garantite.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Operaio schiacciato da lastra metallica, inutile la corsa al pronto soccorso: muore 22enne

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento