San Vito di Leguzzano, nomadi sgombrati con il trattore

La polizia locale, forte del nuovo regolamento varato dall'Amministrazione, ha chiesto aiuto ad un contadino per far sgomberare una carovana di nomadi con il trattore

Un trattore come quello utilizzato per lo sgombero

Il nuovo regolamento di polizia locale, che prevede la possibilità di farsi aiutare dai cittadini, è stato per la prima volta messo in atto a San Vito di Leguzzano.

Mercoledì mattina, una carovana rom doveva essere fatta sgomberare, ma la pioggia degli scorsi giorni avesse reso la zona del Merlaro, nei pressi della sorgente del Fontanon, impraticabile. Case mobili e camper erano, infatti, bloccate nel fango. Per risolvere il problema la polizia locale si è rivolta a un contadino del posto, che ha utilizzato il suo trattore.

Il primo cittadino, Umberto Poscoliero ha comunque partecipato all'operazione, anche se non è più necessaria l'autorizzazione del sindaco, chiamando personalmente il titolare dell'azienda agricola che ha fornito il trattore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento