Rosà, bimbo schiacciato da un cancello: è gravissimo

L'incidente è avvenuto in un campo nomadi in via Vecchia, a Sant'Anna di Rosà. Il piccolo è ricoverato al Borgo Trento di Verona e le sue condizioni sono gravi ma stabili. Il padre, per andarlo ha trovare, ha chiesto ed ottenuto il permesso di uscire dal carcere dove è detenuto

Via Vecchia a Rosà

E' ancora in gravi condizioni il bimbo di tre anni rimasto schiacciato da un cancello, martedì pomeriggio, mentre si trovava nel cortile del piccolo campo nomadi di via Vecchia 31, a Sant'Anna di Rosà. Le sue condizioni sono stabili e non sarebbe in pericolo di vita. Il padre, per andarlo a trovare all'ospedale di Borgo Trento di Verona, ha chiesto un permesso per uscire dal carcere dove è detenuto.

Secondo una prima ricostruzione, il bambino era nei pressi del cancello quando, per cause in corso di accertamento, la cerniera superiore ha ceduto e il piccolo è stato travolto dalla pesante inferriata. Immediatamente soccorso dai famigliari, è stato trasportato prima a Cittadella poi a Verona. Sul fatto la agistratura ha aperto un'inchiesta per chiarire le cause dell'incidente e se ci sia stata omissione di sorveglianza sul minore. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Stop alle corse sulla strada del Costo: arrivano autovelox e targa system

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento