Romano, precipitano col parapendio: spettacolare salvataggio del soccorso alpino

Due vele sono precipitate nella boscaglia, con i piloti sospesi sugli alberi a una decina di metri. In azione i treeclimber del soccorso alpino

Due parapendii sono precipitati lunedì mattina a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro. I piloti, sospesi a una decina di metri d’altezza, sono stati salvati dal soccorso alpino con una spettacolare operazione di treeclimbing.

Verso le 9.45 il 118 ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio precipitato tra gli alberi all'altezza del 5° tornante della strada Cadorna sul monte Grappa, non distante dall'ingresso alla cava. Il pilota, illeso, L.K., 28 anni, polacco, che era rimasto appeso tra i rami a 10 metri da terra, era riuscito a sganciarsi dai vincoli con la vela e, una volta raggiunto dai soccorritori arrivati assieme al personale del Suem di Crespano, è stato assicurato da un tecnico risalito lungo il tronco e calato.

Concluso questo primo intervento, è arrivata una seconda segnalazione per un'altra vela caduta in un bosco, in linea d'aria con l'ottavo tornante della sStrada Giardino, nel comune di Borso del Grappa, verso Campogrosso. Poiché la vela, sospesa una decina di metri dal suolo, si trovava distante dalla strada, i soccorritori si sono divisi in due squadre partendo in due punti diversi per arrivare il più vicino possibile. Una volta individuata la pianta, i tecnici si sono riuniti e hanno predisposto le manovre di treeclimbing per arrampicarsi sull'albero. Anche R.M, 48 anni, tedesco, non aveva fortunatamente riportato conseguenze. Calato al suolo, il pilota è stato accompagnato a valle.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Maltempo, coppia di anziani fuori strada: feriti

    • Incidenti stradali

      Vicenza, doppio incidente auto-moto: due centauri in ospedale<