Romano, la sorella gli compra la casa e lui la minaccia e la deruba

Un 57enne di Romano di Ezzelino è stato arrestato dopo la condanna per i reati di minaccia, esercizio arbitrario delle proprie ragioni, violenza privata e furto aggravato di energia elettrica

I carabinieri della Stazione di Romano hanno tratto in arresto il 57enne ezzelino G.S, giudicato colpevole di una serie di gravi reati nei confronti della sorella

Il tutto nasce da una contesa 6 anni fa, quando l'uomo subisce il pignoramento della propria abitazione, che viene poi acquistata dalla sorella ad un’asta giudiziaria. Venuto a conoscenza dei fatti, inizia con minacce ed intimidazioni di ogni tipo nei confronti della vittima, "Nessuno metterà mai piede in casa mia o ne subirà le conseguenze!" diceva.

Esasperata dalla situazione, la sorella ha sporto denuncia ai carabinieri. Le indagini non solo hanno confermato la versione della donna ma hanno portato alla scoreta di un allacciamento abusivo alla rete elettrica.

Nel luglio 2013 Scarabello veniva quindi condannato per minaccia, violenza privata, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e furto aggravato alla pena di un anno e due mesi, oltre a 180 euro di multa. La pena diveniva poi definitiva nell’ottobre 2013. Non avendo mai chiesto il ricorso a istituti alternativi alla detenzione, il dispositivo della sentenza è divenuto quindi effettivo ed ha portato i Carabinieri di Romano d’Ezzelino a tradurlo presso la Casa Circondariale di Vicenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

  • Saccheggia alcolici al Tosano e aggredisce le guardie: arrestato 45enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento