"Attente donne, profumi al cloroformio per rapinarvi" ma è una bufala

La notizia, riportata da Il Gazzettino, riguarda il supermercato Carrefour di Thiene, Vicenza. Tre donne avrebbero avvicinato alcune clienti, proponendo di provare profumi che, in realtà, stordiscono a scopo di rapina. In realtà è una bufala

Avvicinano le clienti con la scusa di far loro provare dei profumi, ma in realtà vogliono rapinarle, stordendole con il cloroformio.  E' la testimonanza di un gruppo di vittime, che ha deciso di stilare un volantino per allertare le signore del pericolo e di distribuirlo all'ipermercato Carrefour di Thiene, Vicenza, teatro degli episodi. In realtà si tratta di una bufala, molto diffusa in tutto il mondoALTRE TRUFFE

IL TESTO "Attenzione donne: alcune di noi sono state avvicinate nel parcheggio del Carrefour da tre "signore" che hanno chiesto loro quale profumo usavano. Dopo di questo, hanno domandato se volevano provare un campione di una nuova fragranza che le avrebbero venduto ad un prezzo molto vantaggioso. È la vecchia truffa del "Provate la nostra nuova fragranza". Attenzione ciò che vi fanno annusare non è un profumo, si tratta di una sostanza del tipo cloroformio che provoca stati soporiferi di incoscienza, così che le maleintenzionate possano rubarvi di tutto. Dal momento che annusate, perdete conoscenza e queste "gentili" signore vi prendono tutto quello che vogliono: borsetta, sacchetti della spesa, soldi, collane, anelli, bracciali e quant'altro".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

  • Dimentica l'auto accesa al parcheggio per un’ora e va a lavorare: arrivano i carabinieri

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento