Giovane rapinato per strada: rintracciati gli aggressori, nei guai anche un minore

La vittima aveva riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni. Grazie alle indagini dei carabinieri i malviventi sono stati rintracciati e denunciati per rapina in concorso

Qualche settimana fa, tre persone di origini marocchine, verso la mezzanotte, in pieno centro di Bassano, hanno aggredito un giovane italiano prima con una bottigliata al capo e poi con calci e pugni, il tutto finalizzato a rapinargli il telefono cellulare ed una trentina di euro che custodiva nel portafoglio.

Dopo l'aggressione, la vittima si è recata al pronto soccorso del San Bassiano ed è stato refertato con 10 giorni di prognosi dopodichè ha denunciato il fatto ai carabinieri.

Dalle conseguenti indagini, i militari della stazione Bassano del Grappa, hanno ricostruito i movimento del giovane e sono riusciti a mettersi sulle tracce dei malviventi: M.I. marocchino 21enne, H.M. kossovaro 18enne, entrambi pluripregiudicati ed un minore, denuncati per rapina in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento