Profughi in hotel, presidio di Forza Nuova davanti all'hotel Adele a Vicenza

Sabato alle ore 18.00, Forza Nuova, con l’ appoggio del M. I. S. e Sovranità e difesa Sociale, darà vita ad un presidio in via Medici, nelle vicinanze dell’ Hotel Adele per manifestare contro l'ospitalità ai profughi

Immagine di archvio

Detto, fatto. Come annunciato nei giorni scorsi, Forza Nuova passa alle vie di fatto, organizzando una manifestazione contro gli hotel che accettano di accogliere i profughi, come proposto dal prefetto di Venezia. L'appuntamento è sabato alle 18 in via Medici a Vicenza, nei pressi dell'hotel Adele. A supporto ci saranno Mis e Sovranità e difesta sociale, due sigle riconducibili all'estrema destra. 

"Chiediamo pubblicamente che vengano verificati i profili sanitari e le motivazioni di ingresso (sono veri profughi?) di ciascuno di questi rifugiati, prima che gli stessi si diano alla fuga come già successo in altre realtà venete e purtroppo anche vicentine - scrivono nel comunicato - Crediamo che in questa maniera si possa smascherare davanti all’ opinione pubblica il vero progetto che si cela dietro l’ operazione “Mare Nostrum”, cioè l’ assecondare un’ ideologia assistenzialista ed autolesionista anche se questo comporta un ulteriore destabilizzazione di un tessuto sociale ed economico già ridotto allo stremo. L’ idea di un governo nemico, che agisce contro il bene del proprio popolo, non può risultare accettabile per i nostri Movimenti che fanno della difesa dei propri connazionali e dei loro legittimi interessi un postulato imprescindibile". 

"Gli albergatori accolgano gli Italiani in difficoltà se vogliono realmente fare un’ opera umanitaria; quello di ospitare gli immigrati non è altro che un businness allestito sulle spalle degli Italiani - proseguono - Ci chiediamo, inoltre, come mai il sig. Prefetto non accolga per primo in casa propria dei “profughi” per dare il buon esempio alla cittadinanza, prima di metterla di fronte a questa vera e propria invasione incontrollata. In Italia, prima ancora che una battaglia politica, è in corso uno scontro culturale : da una parte chi difende gli interessi degli Italiani, dall’ altra chi vuole assecondare lo stravolgimento del nostro modo di vivere per creare un “mondo nuovo” senza tradizioni, senza cultura, senza Patrie, senza identità sessuale, senza famiglia ed, in estrema analisi, senza libertà. Nessuna motivazione razzista o xenofoba, dunque, alla base della nostra protesta, ma un voler testimoniare la solidarietà verso gli Italiani, che si vedono scavalcare dagli immigrati nell’ accesso a tutele e risorse a causa dell’ azione di un governo che discrimina, in questo caso possiamo usare il termine a ragione, il proprio popolo. Appuntamento dunque all’ Hotel Adele per ribadire un concetto chiaro e trasparente : PRIMA GLI ITALIANI!"
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento