Porno chat con ricatto, ci cascano le ragazzine: arrestato 18enne

Il ragazzo si era finto una donna su Facebook e aveva 'agganciato' ragazze dai 16 ai 14 anni, ma anche un uomo di 60, che poi convinceva a riprendersi con le web cam in chat mentre si spogliavano. La confessione di una vittima alla madre ha fatto scattare la trappola

Ennesimo episodio di ricatto dopo la chat hard. Un diciottene della provincia di Verona è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Vicenza per tentata estorsione aggravata, dopo aver chiesto denaro a delle minorenni che avevano accettato di mimare atti sessuali in una chat on line.

Il ragazzo, con un finto profilo su Facebook, si era finto una donna, e con questo modo aveva 'agganciato' ragazze dai 16 ai 14 anni, ma anche un uomo di 60, che poi convinceva a riprendersi con le web cam in chat mentre si spogliavano. A quel punto registrava i filmati e faceva scattare il tentativo di estorsione, per somme di poche centinaia di euro. Ad una ragazzina di 14 anni caduta nella trappola on line aveva chiesto 150 euro.

La minorenne, non sapendo come uscirne, si è confidata con la madre, che ha fatto denuncia ai carabinieri di Vicenza. Quando il 18enne si è presentato nel luogo concordato per il pagamento della somma e' scattato l'arresto. Il pm sta valutando ora se nei confronti del giovane, diventato da poco maggiorenne, possano essere confifurate anche ipotesi che hanno a che vedere con la sfera dei reati sessuali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento