Popolare di Vivenza, nuovo blitz della Guardia di finanza

Martedì mattina i finanzieri si sono presentati ancora una volta davanti la sede centrale dell'istituto di credito vicentino eseguendo un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica

Una macchina della Finanza davanti alla sede della popolare

Nuova perquisizione eseguita dalla Guardia di Finanza nella sede centrale della Banca Popolare di Vicenza, martedì mattina. 

I finanzieri stanno eseguendo un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica vicentina, alla ricerca di riscontri che riguardano l'inchiesta sulla gestione dell'istituto di credito. 

La Banca Popolare di Vicenza era stata perquisita per la prima volta lo scorso settembre, a seguito di quel blitz iniziò il terremoto che portò alle dimissioni l'imprenditore Gianni Zonin. 

Il filone principale dell' inchiesta - oggetto anche della perquisizione della Guardia di Finanza - si riferisce al periodo 2012-2014 e riguarda l'acquisto di azioni della banca tramite finanziamenti, per 975 milioni di euro, erogati agli azionisti dallo stesso istituto di credito, in misura tale da costituire violazione delle norme del diritto bancario. La banca avrebbe, dunque, finanziato - secondo l'ipotesi investigativa - una parte consistente del suo stesso capitale azionario, superando i limiti consentiti.

"Piena e serena collaborazione con gli inquirenti": è quanto fa sapere la Banca Popolare di Vicenza a proposito della perquisizione in corso da parte della Guardia di Finanza nella Sede centrale dell'istituto di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Infarto al miocardio: come riconoscerlo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

Torna su
VicenzaToday è in caricamento