Popolare di Vicenza: aperta inchiesta anche a Prato

La procura di Prato ha aperto un'indagine nella quale ipotizza i reati di estorsione e truffa in relazione alle modalità con le quali le azioni della banca venivano fatte sottoscrivere dai clienti, legandole a mutui e finanziamenti. A Vicenza proseguono le indagini, con gli interrogatori dei dipendenti

Zonin con il sindaco di Parto, Biffoni,

Nel corso delle perquisizioni di martedì scorso alla sede centrale della Popolare di Vicenza, la Guardia di Finanza ha eseguito anche una decina di interrogatori. Lo si è appreso venerdì in ambiente investigativo.

Dipendenti della banca sono stati ascoltati, interrogati nei loro uffici, dai militari del nucleo di polizia tributaria di Vicenza. In particolare a dirigenti e capo-area è stato chiesto di definire quale fosse il percorso di comando e controllo: come arrivavano le disposizioni e da chi. Sono stati redatti verbali e anche questo materiale adesso è a disposizione dei magistrati che coordinano il lavoro. Nelle perquisizioni, protrattesi fino a notte, sono state aperte casseforti e anche cassette di sicurezza, acquisiti documenti e supporti informatici. Nel frattempo le difese degli indagati stanno mettendo a punto le loro strategie e già i legali di Giuseppe Zigliotto hanno depositato la richiesta di riesame contro il sequestro di documenti. E' quindi presumibile che, nel giro di una decina di giorni, venga fissata udienza in tribunale per la discussione.

La procura di Prato nel frattempo ha aperto una indagine nella quale ipotizza i reati di estorsione e truffa in relazione alle modalità con le quali le azioni della banca venivano fatte sottoscrivere dai clienti, legandole a mutui e finanziamenti. Si tratta di fattispecie che sono state segnalate anche a Vicenza in numerosi esposti e che dovranno anche qui trovare una definizione. Non è peraltro escluso che altre indagini possano essere avviate, proprio per il numero e la diffusione degli sportelli della popolare sul territorio nazionale. L'istituto di credito nel frattempo si sta riorganizzando: mercoledi' prossimo, 30 settembre, alle 17.30 il direttore generale Francesco Iorio presentera' in sede a Vicenza il Piano Industriale 2015-2020 e la strategia di rilancio della banca

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Addio Flavia, se n'è andata la regina dei "spuncioti" del bar più amato di Vicenza

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Malore improvviso: muore automobilista

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Covid-19 al centro estivo, alunna positiva al tampone: scatta il protocollo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento