Tachigrafi alterati, sgominata organizzazione nel milanese dalla Stradale vicentina

La mente sarebbe un ingegnere di Segrate. Le accuse formulate dalla Polizia stradale di Vicenza sono corruzione, rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, contraffazione di pubblici sigilli

Quattro persone arrestate nel Milanese dalla Polizia Stradale di Vicenza, che ha individuato un'organizzazione che realizzava e vendeva di sistemi di alterazione di tachigrafi in grado di modificare i dati relativi ai tempi di guida e riposo dei conducenti di Tir.

La mente sarebbe un ingegnere di Segrate. I quattro sono stati arrestati per corruzione, rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, contraffazione di pubblici sigilli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Nuovi focolai in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Le vacanze si trasformano in tragedia, mamma 44enne muore mentre fa snorkeling

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento