San Nazario, minaccia il cognato con una pistola per l'eredità

Arrestato un 39enne che si è presentato armato a casa del cognato per risolvere un contenzioso. L'arma, di fabbricazione sovietica, era detenuta in maniera illegale

Una pistola simile a quella utilizzata

Si presenta armato di pistola a casa del cognato per risolvere un contenzioso legato ad un'eredità. I carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa hanno arrestato Michele Nicosia, 39enne di origini siciliane residente a San Nazario, con le accuse di detenzione illegale e porto illegale in luogo pubblico dell'arma, nonchè per minaccia aggravata nei confronti del cognato, 46enne sempre residente in paese.

Secondo le ricostruzioni dei militari, venerdì scorso Nicosia aveva atteso il cognato, intorno alle 18.15, in via Stazio, nella frazione di Carpanè, al suo rientro dal lavoro. Dopo averlo fermato, lo aveva aggredito verbalmente. Quindi i due si erano separati, ma poco dopo il 39enne si era presentato a casa del 46enne, aveva estratto una pistola calibro 7,65 sovietica, risalente alla Seconda Guerra Mondiale e l'aveva puntata, con il colpo in canna, contro l'uomo.

La moglie di questi era poi riuscita a far uscire Nicosia e i due avevano allertato gli uomini dell'Arma i quali, poco dopo, hanno arrestato il 39enne. Per quest'ultimo sono poi stati disposti gli arresti domiciliari, a Vicenza, presso la casa di un parente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

  • Operaia rimane impigliata al macchinario e rischia di soffocare: è gravissima

Torna su
VicenzaToday è in caricamento