Pedemonte, discarica nella cava, 5100 metri cubi di ghiaia per coprire i rifiuti

Tre uomini, finiti a processo con l'accusa di abuso edilizio, avrebbero scavato più del necessario per rivendere la ghiaia a terzi e mettere al suo posto rifiuti pericolosi

Avrebbero portato via  più ghiaia del permesso per poi rivenderla e  mettere al suo posto dei rifiuti da seppellire.

L´accusa mossa dalla procura è a carico di tre uomini, ora a giudizio per un presunto abuso edilizio  a Pedemonte.  M. B, 35 anni, originario di Thiene e ora residente a Chieti, e di E. R e R.R., 65 e 39 anni, di Pedemonte. Secondo il magistrato fino al maggio 2011,  e all'arrivo della polizia giudiziaria, i tre avrebbero scavato in modo completamente diverso da quanto dichiarato nel  permesso, in una zona vicina all´argine del fiume Astico e quindi tutelata. I tre avrebbero asportato 5.600 metri cubi di ghiaia, destinata alla vendita, senza fermarsi ai  480 consentiti dal permesso. 10-15 euro al metro cubo, ricavo illecito, ma non bastava ancora.   

La procura contesta agli uomini il trasporto e la deposizione incontrollata dei rifiuti, anche pericolosi, nascosti al posto della ghiaia portata via di straforo. Parte offesa nel processo anche il Comune di Pedemonte, che potrebbe anche costituirsi parte civile contro una grave violazione del suolo comunale e della salute pubblica.

Potrebbe interessarti

  • Il buon giorno inizia con una buona colazione: scopri le top 4 pasticcerie di Vicenza

  • Lo zenzero fa male? I casi in cui è meglio evitarlo

  • Come igienizzare i bidoni della spazzatura: è necessario farlo spesso con il caldo

  • Scopri come costruire un barbecue in giardino: è facile e si risparmia

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: operaio muore schiacciato da una trave

  • Superenalotto, la dea bendata premia il Veneto: puntata vincente nel Vicentino

  • Incidente in piscina, la 12enne non ce l'ha fatta

  • Ritrovato da una coppia l'imprenditore scomparso: riconosciuto grazie a Facebook

  • Maltempo in arrivo, scatta l'allerta in Veneto

  • Cade nel fiume e muore annegato: inutile la "catena" dei passanti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento