Pedemonte, discarica nella cava, 5100 metri cubi di ghiaia per coprire i rifiuti

Tre uomini, finiti a processo con l'accusa di abuso edilizio, avrebbero scavato più del necessario per rivendere la ghiaia a terzi e mettere al suo posto rifiuti pericolosi

Avrebbero portato via  più ghiaia del permesso per poi rivenderla e  mettere al suo posto dei rifiuti da seppellire.

L´accusa mossa dalla procura è a carico di tre uomini, ora a giudizio per un presunto abuso edilizio  a Pedemonte.  M. B, 35 anni, originario di Thiene e ora residente a Chieti, e di E. R e R.R., 65 e 39 anni, di Pedemonte. Secondo il magistrato fino al maggio 2011,  e all'arrivo della polizia giudiziaria, i tre avrebbero scavato in modo completamente diverso da quanto dichiarato nel  permesso, in una zona vicina all´argine del fiume Astico e quindi tutelata. I tre avrebbero asportato 5.600 metri cubi di ghiaia, destinata alla vendita, senza fermarsi ai  480 consentiti dal permesso. 10-15 euro al metro cubo, ricavo illecito, ma non bastava ancora.   

La procura contesta agli uomini il trasporto e la deposizione incontrollata dei rifiuti, anche pericolosi, nascosti al posto della ghiaia portata via di straforo. Parte offesa nel processo anche il Comune di Pedemonte, che potrebbe anche costituirsi parte civile contro una grave violazione del suolo comunale e della salute pubblica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Colpo al negozio Wilier: bottino da oltre 50mila euro

  • Cronaca

    Piove e la Pedemontana va sott'acqua

  • Cronaca

    Armi, droga e alcool: un weekend sulle strade dell'Alto Vicentino

  • Cronaca

    Inaugurazione bagnata, inaugurazione... contestata

I più letti della settimana

  • Saccheggio all’adunata degli Alpini:«Oltre ai soldi ci hanno rubato la cosa che amiamo di più»

  • Frode fiscale da 25 milioni: dodici persone in manette

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Dramma della disperazione: perde il lavoro e si getta nelle vasche dei fanghi

  • Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento