Pedemontana, la galleria "Malo" non è sicura: tornano i sigilli

Dopo la tragedia dello scorso anno in cui ha perso la vita Sebastiano La Ganga il giudice ha firmato il sequestro

Il luogo dell'incidente

Mancherebbe il marchio Ce sui bulloni delle strutture di protezione della galleria "Malo" sulla Pedemontana, galleria che   collegherebbe Malo a Castelgomberto. Per questo la procura di Vicenza, nei giorni scorsi come riporta Il Giornale di Vicenza, ha chiesto di mettere di nuovo i sigilli al tunnel.

Il provvedimento, firmato dal giudice, è il secondo in un anno dopo la riapertura dei lavori bloccati il 19 aprile del 2016. In quel tragico giorno un masso, staccatosi dal soffitto della galleria, ha schiacciato il mezzo escavatore guidato da Sebastiano La Ganga provocando la morte dell'operaio 54enne.

Per quell'episodio sono finiti nella lista degli indagati 12 persone, tra tecnici, geologi e due aziende che stanno effettuando i lavori sul posto. Il timore che l'incidente possa ripetersi è alla base delle motivazioni del sequestro firmato dal giudice.
 

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

I più letti della settimana

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento