Omicidio Pretto: «Una palude preoccupante»

Il cold case di Zovencedo e una richiesta di sequestro per le barriere antirumore della Spv al centro della visita al procuratore Cappelleri

Il consigliere Zanoni davanti al palazzo di giustizia di Vicenza (foto Marco Milioni)

Il consigliere regionale Andrea Zanoni ha consegnato stamani, proprio pochi minuti fa, una denuncia alla procura di Vicenza in cui chiede il sequestro delle barriere antirumore perchè non sarebbero a norma in modo da evitare «la moria di uccelli» a causa delle pareti trasparenti.

Strage di uccelli: "Ora denuncio"

Zanoni, che a palazzo Ferro Fini fa parte del gruppo democratico, ha incontrato il procuratore Antonino Cappelleri al quale ha chiesto lumi sull'omicidio di Mauro Pretto, «l'ambientalista solitario» ucciso a Zovencedo nel maggio del 2017.

Zanoni si è detto preoccupato per il fatto che questo delitto rimanga tuttora avvolto nel mistero. Da anni infatti gli inquirenti sembrano finiti in un cul de sac tanto che il procuratore allo stesso Zanoni avrebbe confidato che gli investigatori coordinati dalla procura non sarebbero nemmeno riusciti ancora ad identificare la matrice dell'omicidio. Zanoni ha definito estremamente preoccupante la situazione che si è venuta a creare attorno alle indagini e si è ripromesso di continuare a interessarsi di una vicenda divenuta ormai un vero e proprio cold case

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento