Rapina finita nel sangue: strade chiuse per ricostruire la scena del crimine

Su ordine del magistrato, il Comune di Noventa Vicentina, ha sottoscritto un'ordinanza che comnunica alla cittadinanza l'interdizione al traffico veicolare in alcune vie per permettere ai militari di raccogliere particolari sull'omicidio Stoicescu

Nella mattinata di giovedì 14 novembre, dalle ore 8.30 alle ore 15.00, alcune vie del centro di Noventa Vicentina saranno chiuse al traffico per effetto di un ordinanza sottoscritta dell'Amminstrazione comunale. Il motivo è da ritrovarsi nell'ordine partito dal magistrato che sta seguendo l’indagine relativa alla rapina finita nel sangue del 13 marzo scorso.

Saranno quindi chiuse al traffico le vie Palladio, Carlo Porta ed un tratto di Via Collegio Armeno. Si tratta di una operazione con verifiche sul posto, accertamenti ed una prova di simulazione con i mezzi coinvolti. "A tale proposito - spiega l'Amministrazione - vista l’eccezionalità della situazione, le Forze dell’ordine e le Autorità competenti chiedono massima collaborazione alla cittadinanza ed in modo particolare ai residenti ed ai titolari degli esercizi commerciali delle vie interessate".

"In modo particolare - sottolineano - nei momenti della simulazione e della verifica non potranno transitare né mezzi né pedoni lungo la carreggiata e i passanti dovranno transitare lungo i marciapiedi senza sosta. Saranno presenti in loco oltre ai tecnici della Procura, al Nucleo Investigativo di Vicenza anche i nostri carabinieri della stazione di Noventa, la Polizia locale ed alcuni volontari della Protezione Civile. Consapevoli dell’importanza di questa attività si ringraziano le Forze dell’ordine, i volontari, i nostri agenti di Polizia locale e tutta la Cittadinanza per la collaborazione richiesta. Ci si scusa per i disagi ma siamo convinti che i cittadini comprenderanno le motivazioni di queste disposizioni. In caso di necessità da parte di residenti e commercianti ricordiamo che i nostri uffici rimangono a disposizione per ogni chiarimento". Una ricostruzione che potrà essere fondamentale nella chiusura delle indagini.

Quella mattina del 13 marzo scorso, Mihaela Stoicescu, 50enne romena, residente nel Veronese, stava accompagnando la nipote a fare dei prelievi all'ufficio postale di Noventa Vicentina. Allo scoccare delle 13, due uomini,  poi arrestati, il 29enne Enrico Pace e il 45enne Maurizio Buoniconti, cercarono di rubare la Mercedes a bordo della quale si trovava la 50enne. La donna si aggrappò alla portiera, mentre l'uomo iniziò una folle corsa: l'auto carambola contro gli ostacoli a bordo strada, il rapinatore sale a bordo della Panda del complice e si dilegua, mentre Mihaela Stoicescu resta in condizioni diperate sulla strada. La donna morirà dopo poco all'ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

Torna su
VicenzaToday è in caricamento