"Uccise la moglie e la lasciò sotto il ponte a Cogollo": chiesto l'ergastolo

E' la richiesta dell'accusa per Renzo Dekleva, presunto assassino della moglie Lucia Manca, bancaria di Marcon (Venezia), scomparsa il 7 luglio 2011 e i cui resti furono trovati alcuni mesi dopo a Cogollo, Vicenza

Dekleva al momento dell'arresto

Chiesto l'ergastolo per Renzo Dekleva, con le aggravanti prevalenti e l'isolamento diurno, il presunto assassino della moglie Lucia Manca, bancaria di Marcon (Venezia), scomparsa il 7 luglio 2011 e i cui resti furono trovati alcuni mesi dopo sotto un ponte a Cogollo del Cengio.

La richiesta del pm Francesca Cupri è stata fatta al gip Marta Paccagnella nel corso della prima udienza del processo con rito abbreviato. In aula era presente l'imputato e cinque degli otto parenti della vittima che si sono costituiti parte civile. Della bancaria era stata data la notizia della sparizione ai carabinieri dallo stesso marito, che aveva detto che la donna una volta andata al lavoro non aveva fatto più ritorno a casa.

I militari dell'Arma erano riusciti a ricostruire che la donna non era si era allontanata da casa volontariamente e poi, alcuni mesi dopo, quando sono stati ritrovati dei resti umani a Cogollo Del Cengio, poi risultati essere di Lucia Manca, sono riusciti ad accertare, attraverso anche intercettazioni, gli spostamenti dell'uomo in un'area compatibile con il ritrovamento.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento