Noventa, negoziante minacciava il vicinato, dovrà risponderne davanti ad un giudice

Il titolare di un negozio litigava con i vicini per l'utilizzo del cortile interno, dopo a denuncia ora dovrà rispondere dei suoi comportamenti davanti ad un giudice

Una lite tra condomini finisce in tribunale. F. S. 31enne di Lonigo, titolare di una sala giochi dovrà difendersi davanti a un giudice per aver molestato i vicini di vetrina, dopo essere stato allontanato un anno fa dal comune di Noventa. Grazie all'impegno dei dipendenti l'uomo aveva potuto tenere aperta l'attività ma ora dovrà affrontare un processo e le cose potrebbero cambiare. Per il gestore, già con obbligo di firma, le accuse sono di stalking e violenze private.

I fatti contestati si riferiscono alla scorsa primavera quando il 31 enne, senza il permesso del vicinato aveva utilizzato il cortile interno del caseggiato che ospita la sa sala giochi per festini e attività ad essa collegate. Dopo gli inviti a smettere, le minacce. Il gestore avrebbe, infatti, minacciato di morte alcuni vicini, senza preoccuparsi dei tanti controlli delle forze dell'ordine, autodefinendosi capo quartiere. I carabinieri, che hanno portato avanti le indagini, non erano d'accordo  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porta pizze esce di strada con l'auto durante il servizio a domicilio: ferita 23enne

  • Coranavirus, colpiti padre e figlia: entrambi perdono la vita

  • Coronavirus, non si fermano i contagi e i decessi in Veneto

  • Coronavirus, 34 morti in 24 ore ma diminuiscono i ricoveri

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagi in Veneto: 1272 casi nel Vicentino

  • Emergenza Covid-19: 8509 positivi in Veneto, altri 57 casi a Vicenza e tre decessi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento