Stop al "Carrefour 2", Casapound grida vittoria

Domenica notte i militanti del movimento hanno affisso nell'abitato vicentino vari striscioni

“L’azione – scrive il movimento in una nota - è volta a rimarcare la vittoria conseguita dal nostro movimento a fare di tutta la comunità in questa battaglia che ha visto l’ufficio tecnico della Provincia dare parere negativo sul progetto denominato “Carrefour 2”. L’ufficio infatti ha bocciato il progetto per il grave impatto ambientale che avrebbe avuto un ampliamento di tale portata del centro commerciale".

“Ci possiamo ritenere soddisfatti – continua la nota - del risultato ottenuto. I nostri sforzi sono stati ricompensati, al momento. CasaPound infatti si è sempre e subito mostrata sensibile al problema organizzando un presidio davanti il comune di Thiene insieme al consigliere di minoranza Christian Azzolin. In seguito abbiamo deciso di unirci ai cittadini di Thiene, organizzando il corteo del 6 luglio, dove più di 200 persone hanno ribadito la contrarietà al progetto".

“Ora che questa battaglia è vinta non ci resta che vigilare. Un eventuale ricorso delle parti – conclude la nota- ci porterà di nuovo in piazza affianco dei nostri concittadini, a tutela del nostra terra già troppo sfruttata e cementificata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento