Nipote disperso nel naufragio in mare: famiglia marocchina in ansia

Ore d'ansia per due zie marocchine, residenti nell'Alto Vicentino, che da giorni non hanno notizie del nipote, che si suppone essere stato sul barcone naufragato al largo della Libia giovedì. L'amico si è salvato ma non è riuscito a fornire informazioni sulle sorti del giovane

Foto da Today.it

La tragedia dei naufragi dei migranti si ripercuote anche sulle famiglie straniere residenti a Vicenza.

Martedì mattina due donne di origini marocchine erano in attesa di visionare delle foto di alcuni corpi recuperati tra la Libia e Lampedusa durante l'ultima tragedia del mare, giovedì scorso: tra loro poterbbe esserci il loro nipote, 25 anni, che si sarebbe imbarcato con un amico. Quest'ultimo si è salvato ma non è riuscito a dare informazioni sulla sorte del parente delle due donne, che risulta attualmente disperso. Negli ultimi giorni, sono circa 700 le vittime accertate di questi viaggi della disperazione