Musei Altovicentino: nuovo logo per un progetto futuro

Nuova immagine, con nome, logo e sito internet per la rete dei musei di una larga parte del territorio provinciale, che da oggi si chiameranno semplicemente Musei Altovicentino

Nuova immagine, con nome, logo e sito internet per la rete dei musei di una larga parte del territorio provinciale, che da oggi si chiameranno semplicemente Musei Altovicentino. La scelta di rinnovare il nome e l’immagine parte da un’analisi dell’identità e dal desiderio di affermare il valore e la progettualità dell’iniziativa, pensando in prospettiva agli obiettivi e agli sviluppi futuri che l’aggregazione dei musei potrà avere.

Oltre 10 anni fa nasceva la rete museale che mette in relazione oggi i musei di 15 Amministrazioni Comunali del Vicentino. Una realtà che rappresenta un caso unico in Italia per le sue caratteristiche e che ha vissuto una lunga evoluzione, vedendo il proprio ruolo diventare sempre più centrale nella gestione dei musei, e nella collaborazione con gli altri soggetti che operano sul territorio, in ambito culturale e turistico. La nuova immagine riflette questa progettualità e la ridefinizione del ruolo dei Musei Altovicentino.

Dopo il saluto del Sindaco di Malo, Antonio Antoniazzi, sono intervenuti Andrea Tonello, Presidente di Musei Altovicentino e Alessandra Bonotto, assessore alla cultura e istruzione del Comune di Santorso e membro del Comitato Esecutivo di Musei Altovicentino. «La nostra è una rete territoriale che riunisce soggetti anche molto diversi tra di loro (musei e collezioni pubblici e privati), mettendo in relazione le Amministrazioni di un’area molto ampia – ha affermato Andrea Tonello, presidente di Musei Altovicentino.

Un caso di cooperazione tra Comuni e di partecipazione che nel tempo ha saputo far emergere una potenzialità del territorio per uno sviluppo sostenibile delle attività legate ai musei. Un modello che si è affermato con successo nel tempo, sperimentando i vantaggi e le criticità di una cooperazione allargata, e che oggi è sufficientemente maturo per essere proposto a livello più ampio, come esempio da mutuare anche in altri contesti o in aree diverse dalla nostra.»

«I nostri Musei – ha sottolineato Alessandra Bonotto - sono realtà spesso piccole nella dimensione, ma di grande pregio con un valore culturale e di testimonianza. Dobbiamo essere sempre più consapevoli di questo patrimonio del nostro territorio, per poterlo mettere a frutto, anche dal punto di vista turistico. Vogliamo che i musei non siano luoghi chiusi, per addetti ai lavori o studiosi, ma luoghi vivi, dove memoria e testimonianza del passato continuano ad insegnarci da dove veniamo, e soprattutto quale comunità stiamo costruendo per un futuro sostenibile. Per fare questo è fondamentale la sinergia, cosa non facile da attuare ma certamente fruttuosa».

Lo studio del nome è partito da un questionario, sottoposto agli amministratori e agli operatori, da cui sono emerse la percezione attuale e la visione futura della rete museale. Fondamentale per l’identità risulta il concetto territoriale, identificato in “Altovicentino” per consuetudine, nonostante il termine non sia perfettamente coincidente con l’area interessata dal progetto. Il nome scelto punta alla semplificazione dei termini, per avvicinare la struttura al suo pubblico.

Il logo esprime i concetti di solidità dell’unione, forza istituzionale e accoglienza, in un progetto di collaborazione tra musei che si riconoscono in un’entità coordinatrice definita. In questo nuovo ruolo, la rete di musei mantiene una decisa continuità con il passato: l’edificio unico racchiude i colori delle realtà museali diversificate, elemento che rimanda alle trame colorate della rete che caratterizzava il logo precedente.

Il sito www.museialtovicentino.it mette a disposizione del visitatore tutte le informazioni relative al territorio di interesse di ciascun museo. I musei sono organizzati per tematica, individuate in Arte, Arc

heologia e Storia, Natura e Scienza, Patrimonio Industriale, Etnografia. Si accede anche dalla mappa della provincia, per scoprire quali musei sono presenti nella zona. Accanto alle notizie in evidenza, le proposte si suddividono in base al pubblico di riferimento. Oltre all’identificazione di Eventi e Itinerari, sono indicate le proposte per la Scuola, per le Famiglie, e le idee riservate ai giovani, i pubblici a cui al momento si intende far riferimento.

Articolato e ricco di spazi per contenuti tematici, il sito ha le potenzialità per diventare strumento di collaborazione tra soggetti diversi, e un importante riferimento per la vita culturale del territorio.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Neve in arrivo, allerta viabilità

  • Cronaca

    Madre uccide figlia neonata e tenta di sgozzarsi

  • Cronaca

    Maxi-incendio azienda materie plastiche: pericolo intossicazione

  • Salute

    I nomi dei medici vicentini che hanno ricevuto denaro dalle aziende farmaceutiche

I più letti della settimana

  • Risponde a un sms e le svuotano il conto corrente: truffata una 30enne

  • Madre uccide figlia neonata e tenta di sgozzarsi

  • Investita da un'auto, donna morta sul colpo

  • Maxi bolletta da 540mila euro: «Follia della fatturazione elettronica, mi aspetto il collasso del sistema»

  • Forte scossa di terremoto tra Forlì e Cesena: trema anche il Vicentino

  • Casetta in mezzo alla strada: traffico bloccato per 12 ore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento