Muore per un malore dopo le dimissioni dall'ospedale

Il ricovero in ospedale per una presunta polmonite e poi il decesso improvviso davanti ai familiari. Per Massimiliano Fabris, figura storica del kart, i tentativi di rianimazione sono risultati inutili

In lutto il mondo del kart per la morte di Massimiliano Fabris, figura storica e meccanico della Parolin Racing Kart di Romano d'Ezzelino, paese dove viveva il 46enne.

Sarebbe stata una polmonite a portarlo via dall'affetto dei familiari. Un male che i medici avrebbero diagnosticato al San Bassiano lo scorso mercoledì per poi dimettere l'uomo che, nella notte, si è sentito male ed è morto davanti alla moglie e ai sanitari accorsi per tentare inutilmente di rianimarlo. Un'autopsia, che verrà effettuata nelle prossime ore, farà chiarezza sulle cause del decesso. 

Fabris era un collaboratore storico di Albino Parolin e una colonna portante dell'azienda che ieri lo ha ricordato con un post su Facebook: 

“La scorsa notte ci ha lasciati all’improvviso una persona per noi speciale, Massimiliano Fabris. Al nostro fianco sin dagli inizi, con lui abbiamo condiviso sconfitte e trionfi. Abile collaboratore, sempre disponibile, con una passione immensa per il suo lavoro. Il suo contributo in tutti questi anni è stato qualcosa di eccezionale e di questo gliene saremo sempre grati. Sei un pezzo della nostra storia. Riposa in pace Max!”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento