Trovato morto in doccia con un coltello nel petto: «Nessuna ipotesi esclusa»

Il ritrovamento del corpo senza vita di un 42enne è un giallo sul quale si stanno concentrando le indagini dei carabinieri che stanno vagliando ogni pista possibile

Indagini carabinieri in corso

Il sospetto è quello dell'atto volontario, ma per la sezione investigativa dei carabinieri al momento tutte le piste sono aperte e non escludono altri scenari sulla morte di un operaio 42enne trovato morto mercoledì verso le 22 nella sua abitazione. Il decesso dell'uomo, risalirebbe ad alcuni giorni precedenti al ritrovamento e le indagini sono concentrate sulla vita dell'operaio e sulla dinamica della morte. Il 42enne è stato infatti trovato all'interno del box doccia della sua casa in via Pioppi a Grisignano con un coltello da cucina piantato nel petto. 

A dare l'allarme i vicini della vittima, insospettiti dal forte odore che proveniva dal suo appartamento, e i fratelli dell'uomo, preoccupati dal fatto che da giorni non avevano più sue notizie e non rispondeva al cellulare. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che sono entrati nellìappartamento, a quanto sembra chiuso dall'interno e senza segni di effrazione. 

(ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento