Addio a Nereo Destro: fondò l'Aristoncavi di Brendola

Nereo Destro, commendatore della Repubblica dall'era di Ciampi, fu consigliere dell'ex banca Antonveneta per due mandati e membro della giunta nazionale di Confindustria. Rilanciò l'azienda vicentina nel mondo

Nereo Destro e la moglie Giustina

È morto Nereo Destro, marito di Giustina Mistrello e capitano d'azienda vero. Se n'è andato a 81 anni per un'emorragia cerebrale dopo aver combattuto per un paio d'anni con l'Alzheimer. Per raccontare la vita di quest'uomo non si può prescindere dalla sua azienda, la Aristoncavi di Brendola (Vicenza). Quando l'aveva rilevata c'erano una decina di dipendenti e mille metri quadrati di capannone. Oggi sono 160 lavoratori, 35mila metri quadrati di stabilimento e lavora con 50 Paesi in tutto il mondo. Il sindaco Giordani esprime così le sue condoglianze: "Nereo Destro è stato un uomo e un imprenditore di qualità, concreto, che con la moglie Giustina ha formato una coppia unita e affiatata. Una perdita grave per tutti noi”.

IL PERSONAGGIO.

Nereo Destro, uno dei fautori della crescita finanziaria del Petrarca Rugby ai tempi di Memo Geremia, commendatore della Repubblica dall'era di Ciampi, consigliere dell'ex banca Antonveneta per due mandati e membro della giunta nazionale di Confindustria grazie a Luca Cordero di Montezemolo, è mancato martedì mattina intorno alle 11.30. Il funerale sarà celebrato giovedì alle 14.30 nella basilica di Santa Giustina, forse l'unica in grado di contenere la folla. Accanto a lui c'è sempre stata la moglie Giustina Mistrello, a cui lui stesso nel 1977 aveva affidato la guida dell'azienda. Sempre lei è stata la prima sindaca di Padova e successivamente deputato alla Camera.

(da padovaoggi.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento