Amianto alla Marzotto, parlano famigliari e testimoni

Sono iniziate le audizioni dei testimoni e dei parenti delle vittime da amianto, secondo la loro tesi: gli operai hanno confermato la formazione della polvere killer sotto alcuni macchinari

La polvere si accumuava so

Cumuli di polvere di amiando sotto i macchinari, la polvere "killer". Sono in tanti a ricordarsela alla Marzotto, nel reparto tessitura, e lo stanno raccontando al pubblico ministero Silvia Golin, in seguito ad un esposto dei familiari di sei operai morti per neoplasia. Coinvolti nell'indagine anche gli stabilimenti di Piovene e Schio.

Nel registro degli indagati sono finiti una decina di manager, accusati di "violazione della normativa sulla salute e sulla sicurezza negli ambienti di lavoro". Come le numerose indagini che riguardano le morti per amianto, il compito che spetta a Golin non è facile. Le malattie legate all'inalazione, anche indiretta, di questo metallo, hanno un periodo di incubazione di circa 30 anni e non sempre si riesce a risalire alla causa diretta.





 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento