Montegaldella, picchiata dal compagno si rifugia al bar

Una 27enne di origini ungheresi ha chiesto aiuto, scalza e sanguinante, dopo l'ennesima violenza subita dal compagno 30enne, italiano

Ennesimo episodio di violenza domestica sulle donne. Questa volta il teatro della vicenda è un bar in via Roma a Montegaldella dove, martedì attorno alle 17, è entrata una 27enne scalza e con il volto pieno di sangue. 

La donna, di origini ungheresi, stava fuggendo dalla furia del compagno, un 30enne italiano, pregiudicato e noto in paese per la sua aggressività. La vittima è stata accompagnata all’ospedale San Bortolo con una frattura al setto nasale e probabilmente sporgerà denuncia. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento