Montecchio: sgominata banda di slavi, trovati quasi 100mila euro in refurtiva

L'operazione dei carabinieri è iniziata alle 6.30 di lunedì, quando l'auto con a bordo due dei 4 fermati ha tentato di forzare il posto di blocco. Successivamente, sono state perquisite due abitazioni, di proprietà di due complici

Si erano resi responsabili di numerosi furti in mezzo Veneto,  i 4 slavi arrestati nelle scorse ore dai carabinieri di Montecchio, in collaborazione con i colleghi di Portogruaro. La banda è stata trovata in possesso di circa 100mila euro in refurtiva di vario tipo, riconducibile a colpi recenti, oltre che di un complesso armametario di strumenti per lo scasso e lo sfondamento. 

L'operazione dei militari è iniziata lunedì mattina alle 6.30, a Montecchio Maggiore, quando la monovolume, con a bordo S.M., 36 anni, serbo, e I.P., 42enne, bosniaco, si è trovata bloccata da una gazzella. Il primo non ha esitato a speronarla, ma la manovra è risultata inutile ed i carabinieri hanno acciuffato la coppia. All'interno dell'auto, poi risultata rubata a Montebelluna, in provincia di Treviso, sono state trovate diverse casse di profumo, rubate tre ore prima a Saccolongo, nel Padovano. Per sfondare la vetrina del negozio della vittima, era stata usata un'altra auto, anch'essa rubata. 

Visti gli elementi, i militari hanno perquisito un garage loro in uso, sempre a Montecchio Maggiore, in via Giolitti 8, dove sono stati trovati decine di sacchi per l’immondizia chiusi con nastro isolante, all'interno dei quali è stata trovata l’intera refurtiva di un furto, commesso a Cornedo Vicentino lo scorso 12 novembre, nel negozio Abbigliamento Casagrande. Non solo, nel garage sono stati trovati anche parecchi scatoloni contenenti flaconi di profumo di varie marche, equipaggiamento sportivo, oltre a numerosi attrezzi ed arnesi atti allo scasso. La refurtiva dei due negozi sopra indicati, completamente recuperata e del valore complessivo di circa 44mila euro è stata riconsegnata, nella mattinata stessa, ai legittimi proprietari. Sulla monovolume i militari hanno anche rinvenuto diversi passamontagna e guanti da lavoro.

Visti gli esiti della prima attività, i militari hanno poi deciso di sottoporre a perquisizione due abitazioni in uso ai due fermati, a Creazzo, in via Milano 5 e a Vicenza,  in Strada Padana x Verona, 261/C. L’attività ha permesso di rinvenire altro materiale compendio di furto, tra cui profumi, computers e un altro monovolume FORD Galaxy, anch’esso rubato mesi addietro in Montebelluna. Soprattutto nel corso di tali perquisizioni sono stati rinvenuti tantissimi attrezzi e strumenti funzionali alla commissione di furti in abitazione e spaccate in esercizi commerciali. Addirittura un pesante ariete in acciaio, artigianalmente costruito, una scala a pioli in corda, un martello pneumatico professionale, oltre a decine di tronchesi, e altri arnesi appositamente forgiati idonei a forzare serrature. Sono state quindi sottoposte a fermo altre due persone, proprietarie delle due abitazioni, entrambe di nazionalità serba e senza precedenti: A.L., 30 anni, e B.J., 29 anni.

L’attività investigativa ha preso spunto da alcune testimonianze che hanno permesso di individuare l’autovettura cosiddetta “pulita” in uso ai ladri. Da qui è iniziata una complessa attività di pedinamenti e controlli anche con indagini tecniche di tutti gli utilizzatori del veicolo, che normalmente era in uso a una coppia insospettabile di serbi ma che, altrettanto spesso, era ceduta più o meno consapevolmente ai malviventi. Sono tuttora in corso accertamenti atti a valutare sia la provenienza della merce rinvenuta che la posizione di altri serbi emersi nel corso delle indagini tuttora condotte dal Procuratore Capo di Vicenza Antonino Cappelleri e da Annita Sorti della Procura di Pordenone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

Torna su
VicenzaToday è in caricamento