Montecchio Maggiore, "Circusbandando": l’educazione stradale si impara a teatro

Un progetto per le scuole primarie che in maniera estremamente efficace e scanzonato ma allo stesso tempo istruttiva, affronta l'educazione stradale a suon di filastrocche, canzoni e clowneria. Le prime due rappresentazioni sono in programma martedì

Fare educazione stradale attraverso il teatro e il divertimento. È ciò che sta alla base di “Circusbandando”, un  progetto per le scuole primarie che per volontà dell’amministrazione comunale e della polizia locale dei Castelli approda a Montecchio Maggiore.

Il progetto nasce da un’idea di Paco Paquito e Celestina, che stanno portando in numerose scuole italiane lo spettacolo teatrale denominato “Quanta fretta! Ma dove corri?”. In modo estremamente efficace e scanzonato ma allo stesso tempo alquanto istruttivo, affronta l’educazione stradale a suon di filastrocche, canzoni e clowneria.

In un tourbillon di situazioni esilaranti e molto comunicative, si parla di automobili, moto, biciclette, caschi, cinture, segnali stradali, semafori, ruote, proibizioni, il tutto con lo scopo di stimolare i bambini (e di conseguenza i loro genitori) a conoscere e rispettare le norme del codice della strada e a comprendere come l’educazione stradale sia sinonimo di civiltà e di sana convivenza. Il concetto di fondo che viene trasmesso è quello di considerare la strada come la casa di tutti, un luogo quindi che va curato in maniera particolare proprio perché appartiene a tutti. E i bambini vengono coinvolti direttamente, diventando a loro volta i protagonisti del messaggio educativo portato dallo spettacolo.

“La scuola è il luogo ideale per imparare fin da piccoli anche l’educazione stradale – commenta il sindaco Milena Cecchetto – e per formare anche in questo campo i cittadini di domani”.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di portare questo spettacolo nelle scuole di Montecchio – afferma l’assessore alla scuola Maria Paola Stocchero – perché siamo convinti dell’importanza educativa e formativa che reca con sé e perché attraverso il gioco e il divertimento i concetti della sicurezza stradale vengono sicuramente appresi in modo più coinvolgente”.

Le prime due rappresentazioni sono in programma martedì dalle 9 alle 10.30 e dalle 11 alle 12.30 nella palestra della scuola primaria Don Milani (via Circonvallazione 182). Nei giorni successivi seguiranno le rappresentazioni nelle palestre delle scuole Zanella, San Francesco e Manzoni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento