Montecchio, anziano truffato da 13enne: è una bufala

Sembrava che la ragazzina avesse chiesto al pensionato di pagare 45 euro per l'illuminazione stradale. L'uomo si è rivolto alla polizia ma in realtà aveva capito male

Immagine di archivio

Si è risolto come una "bufala" il caso del pensionato di Montecchio che aveva denunciato di essere stato truffato da una ragazzina di 13 anni. In realtà si trattava di una raccolta fondi di quartiere. L'anziano aveva equivocato. 

Questo quanto era stato inzialmente diffuso: "nei giorni scorsi a Montecchio Maggiore, l'adolescente ha suonato al campanello di un anziano: qui, presentandosi come incaricata del comune, gli ha chiesto del denaro, spiegandogli che in caso contrario l'ente avrebbe provveduto a tagliare la fornitura dell'illuminazione stradale. L'uomo a quel punto ha pagato 45 euro ma poi, consigliato da una vicina di casa, ha deciso di segnalare il tutto alla polizia locale.

Gli agenti gli hanno spiegato che si era trattato di una truffa ed hanno eseguito in diverse zone del territorio comunale controlli anche in borghese per rintracciare la ragazzina. Per il momento le ricerche non hanno dato esito positivo, ma nel frattempo altre due minorenni, a loro volta giovanissime, sono state segnalate nella frazione di Alte a tentare la stessa truffa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento