Marisa Baù, mistero sulla morte: parenti non credono al suicidio

La suora laica è stata trovata impiccata ad una trave in un capannone agricolo ma i familiari non credono all'ipotesi suicidiaria. Il rientro della salma è previsto per lunedì, dopo l'autopsia a Losanna

Si ammanta di mistero il suicidio della suora laica di Asiago, Marisa Baù,  trovata impiccata  lunedì sera ad una trave metallica di un capannone agricolo  in Svizzera. Il corpo è stato rinvenuto non lonatno dalla comunità dei Focolarini di Montet, dove alloggiava da tempo.

L'autopsia è stata compiuta mercoledì pomeriggio e non martedì come si pensava inizialmente. I parenti della donna sono sgomenti e increduli di fronte alla tragedia. I due fratelli e i tre nipoti di Marisa che si trovano sul posto non hanno potuto ancora vedere il suo corpo. "Non lo avrebbe mai fatto, era contro il suo credo, la religione"commenta la nipote Silvia ad un giornale locale. "Ma non si sa mai la mente umana dove arriva". E i fratelli della donna assolutamente non vogliono crederci. Dopo l'autopsia sarà la volta di altri esami e solo allora verrà dato il nullaosta per il rientro. Non è stata ancora fissata la data dei funerali che saranno celebrati nella chiesa della frazione Sasso.

Secondo la polizia svizzera quello di Marisa è stato un gesto estremo,  ma la procura elvetica chiarirà l'accaduto per escludere definitivamente il coinvolgimento di altre persone.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Preghiera in memoria di Marisa Baù E' certo, Signore, che il Tuo amore è immenso per tutti e per ciascuno ! E che Tu ci inviti ad amarci gli uni gli altri come Gesù ci dice nel Vangelo. Marisa mi fa riflettere , Signore, ancora e sempre, e considerare a fondo questa realtà nella mia vita che cerca a stento di essere cristiana. A un anno dal Suo gesto estremo, Signore, aiutaci a fare il possibile per vivere in questo reciproco amore attualizzando nel quotidiano la Tua Parola che SOLA è Via, Verità e Vita per ogni uomo. Perdonami, perdonaci Signore, e perdoniamoci a vicenda per ogni volta che non abbiamo offerto amore, libertà, fratellanza, compassione, ascolto, consiglio, presenza, accompagnamento, perdono, dialogo, uguaglianza, reciprocità, sostegno, aiuto concreto a tutti coloro che ci sono stati o che ci sono prossimi! Perdono Signore, per non aver vissuto così nel passato! E grazie, grazie Signore, perché ci dai di farlo ora e da ora in poi. Grazie per Marisa, Signore ! per la Sua vita, per la Sua morte, Amen.

  • Avatar anonimo di Caroline
    Caroline

    Avevo sperato e pregato perche' a 48 anni si fosse accorta della deriva settaria del Movimento dei Foccolari di cui faceva parte e avesse trovato il modo di liberarsene. Purtroppo non e' stato cosi'. Mi fa riflettere la frase dell'articolo di Benedetta Centin sul Corriere "...in realta' cercava solo la quiete, un posto dove farla finita"... Credo sia veramente cosi'. Ma non vi siete chiesti il perche' non e' riuscita a parlarne con nessuno ? Non sarebbe ora di far luce su che cosa si vive "in realta'" nelle strutture interne di questo movimento ? Ieri sera ne ho parlato con un prof. di teologia di Monaco che condivideva la mia analisi sulla deriva dei Focolari e mi ha detto di riflettere su "identita'" e "identificazione". Ho anche letto sull'ultimo libro del Card. Martini: "IL VESCOVO" a pagina 72: "...i movimenti sfuggono a un rapporto speciale col vescovo. I movimenti, a cui accenno qui brevemente, sono per lo piu' un falso nome che viene dato a gruppi organizzati sotto un'autorita' molto esigente e quasi dispotica. ...". Sono certa che in questi movimenti detti ecclesiali (c'e' da chiedersi come mai) l'identita' della persona e' annullata con manipolazioni varie e "in nome di Dio". E' forse come o peggio della pedofilia... C'e' da chiederselo! In ogni caso molte persone in buona fede sono distrutte psicologicamente. Un libro da leggere: "Orgoglio e pregiudizio in vaticano" Olivier Le Gendre PIEMME. E il secondo di Le Gendre che uscira' PIEMME. E' ora di fare la Verita' ! Grazie

    • Avatar anonimo di Pol
      Pol

      il commento di Caroline alla notizia è un chiaro segno di come sia facile cambiare il significato dei fatti, formadosi giudizi campati per aria e restarvi saldamente ancorati senza rendersi conto della vacuità delle convinzioni. E' una tendenza che ognuno di noi dovrebbe educarsi a contrastare e che i mezzi di comunicazione di massa tendono invece ad incoraggiare..

      • Avatar anonimo di Caroline
        Caroline

        Non conosco Pol e il suo percorso spirituale che lo porta a rispondere cosí non a me ma all'opinione del Cardinal Martini ad esempio e a quella di altri teologi che hanno argomenti solidi. Io ho solo la mia esperienza e voglio "parlare" sperando di essere compresa.... Vorrei anche dire che per questo avvenimento tristissimo e preciso di grande gravità, qualche giorno fa qualcuno mi ha detto che Marisa Baù avrebbe voluto uscire di focolare. Avrebbe avuto un colloquio per questo con Maria Voce l'attuale presidente del Movimento dei Focolari che ha cercato di farle cambiare idea anche proponendole altre responsabilità, aumentandola "di grado", diciamo cosí. Non si potrebbe verificare? Perchè non ha potuto comunicare la sua angoscia... non si arriva ad impiccarsi se non con premeditazione. Non si è buttata sotto un treno per disperazione e un po' incoscentemente.... Ma per questo ci sono gli psychiatri e in questo caso le ricerche della Giustizia non tocca a me ! ma ho molte domande che penso tanti si pongono. Per quanto mi riguarda vorrei dire a Pol che ho conosciuto il movimento dei Focolari all'età di 10 anni, ho scelto di entrare in focolare a soli 19 anni incoraggiata da tutti (focolare, parrocchia, Gen ecc.) tranne che dai miei genitori ai quali ero stata "sottratta" con grande abilità presentandomi l'ideale dell'unità per il quale mi spendevo come una fanatica con l'entusiasmo della mia giovane età. Questo ideale, vissuto molto male nelle strutture interne del focolare causano gravi danni alla psicologia delle persone, portano il movimento a quella deriva settaria reale, esattamente come la descrive il Cardinale (o i vescovi e cardinali che condividono la sua analisi) di Olivier Le Gendre - che conosco personalmente - e come dice il Card. Martini che ha scritto sull'argomento e al quale l'ho chiesto e si è espresso apertamente. Ora io mi sono liberata da queste "strutture centralizzate, rigide e chiuse" e mi sto ricostruendo in grande libertà con studi di filosofia e teologia dai Gesuiti. E vado di scoperta in scoperta, ma costruire la mia propria identità abbandonando il funzionamento di identificazione all'ideale collettivo e a coloro che lo rappresentano è per me una vera sfida. Dopo aver perso la mia personalità per anni, sto cominciando a vivere! Questo scrivo per rendere testimonianza alla Verità con chiarezza, trasparenza e audacia! Spero,  Pol che Lei tenga presente il fatto che parlo di me della mia esperienza e Lei possa almeno non rifiutare la mia storia personale.

        • Avatar anonimo di Pol
          Pol

          Ciò che indendevo dire è che è male mettere insieme un giudizio senza alcun elemento solido. Hai costruito un giudizio su una persona che ti è sconosciuta, per poter parlare di ciò che preme a te.   Un atteggiamento di che spesso si ritrova e che ci fa male, in chi mantiene una posizione di potere. Ma è un modo di  reagire a cui tutti siamo soggetti e da cui dovremmo guardarci. La prima cosa che mi sembra dovresti concludere è che hai mancato di rispetto per quella persona e per chi la conosceva. Questo è anche un modo di rapportarsi con gli altri, mettendo le nostre priortità per prime e forzando la realtà per adattarsi a come la vorremmo.  che ci rende superficiali. Paolo

        • Avatar anonimo di Silvia
          Silvia

          Anch'io mi faccio le stesse domande. E la risposta l' ho trovata attraverso la risposta di Pol. In questi nuovi movimenti si vede una grande incapacita' di capire veramente il dolore e il bisogno dell' altro. Persino il giudicare a coloro che non la pensano come loro fa paura: neppure un cardinale avrebbe il diritto...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in A4: morta la donna tamponata da Marco Paolini

  • Cronaca

    'Ndrangheta, camorra, mafie cinesi e nigeriane: solo tre arresti e omertà locale

  • Cronaca

    Eredita l'azienda ma viene sfrattato: suicida un imprenditore 24enne

  • Economia

    Allarme caporalato: "Stranieri più degli italiani, sottopagati e senza diritti"

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto: muore giovane vicentino

  • Trovato un cadavere nel canale: è di un 40enne

  • Bufera di acqua e grandine: devastato il Bassanese

  • Calciomercato L.R. VIcenza: i bomber

  • Vicenza, suona al carcere perché ha caldo: 29enne finisce...al fresco

  • Calciomercato L.R. Vicenza: Filippo Lora per il centrocampo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento