Rosà, Mattia è stato ucciso dal monossido di carbonio

L'autopsia ha confermato che a causare la morte del matematico 29enne sia stato il gas. Mentre è iniziato il viaggio del suo rientro dalla Romania in patria, le indagini proseguiranno per stabilire eventuali responsabilità

Immagine di archivio

E' stato il monossido di carbonio a uccidere Mattia Gastaldello, 29enne di Rosà che si trovava a Cluj-Napoca, in Romania, per conseguire un post dottorato. Lo ha confermato l'autopsia mentre proseguono le indagini da parte delle autorità per accertare eventuali responsabilità. 

I genitori, Gianna Toffanello e Maurizio Gastaldello, hanno raggiunto nei giorni scorsi la cittadina romena e in queste ore stanno facendo rientro a casa, accompagando il loro Mattia nel suo ultimo viaggio. Le esequie di terranno sabato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento