Matrimonio civile: rito villa da Schio

Celebrato in Villa Piovene - da Schio il primo matrimonio civile a officiare il vice sindaco Giuliano de Franceschi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Sabato 6 settembre è stato celebrato il primo matrimonio civile all'interno del complesso di Villa Piovene - da Schio.
La decisione dell'amministrazione comunale di scegliere Villa da Schio come luogo per il rito civile è di poche settimane fa.
Il sindaco Lorenzo Dal Toso ha dichiarato in occasione della delibera che «oltre al municipio e alla sala La Loggia di palazzo Barbaran, di proprietà comunale, ora si potranno celebrare le nozze anche in villa da Schio, che è di proprietà privata».
In considerazione delle numerose richieste di celebrare in Villa il rito, si sono risolti gli impedimenti burocratici per addivenire, come precisato dal Sindaco, alla «delibera in tal senso, autorizzando le nozze in Villa, celebrate alla presenza del sindaco o di un suo delegato».

A presenziare è stato il vice sindaco Giuliano de Franceschi che si è dichiarato onorato di officiare il rito civile del matrimonio all'interno della struttura in quanto ricchezza storico culturale del territorio vicentino.

Il complesso di Villa Piovene - da Schio è di proprietà della famiglia da Schio che ancor oggi risiede in un'ala della struttura.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento