Marano, cacciatore si ferma per fare pipì, gli rubano il furgone con i richiami

Singolare furto d'auto a Marano, un cacciatore si è fermato per una pausa, ai margini della strada, durante il viaggio di ritorno dalla battuta di caccia. Ignoti assaltano il furgone e lo rubano. Via i preziosi uccelli e poi appiccano il fuoco

E' costa cara la sosta per la pipì ad un cacciatore di Marano, che ha dovuto dire addio al  suo furgone, rubato e poi bruciato, e al carico di uccelli da richiamo che i ladri hanno portato via prima di dare via al rogo. Forse l'obiettivo dei malviventi i pregiati uccelli da richiamo.

L'episodio, riferito da Il Giornale di Vicenza, è avvenuto durante il ritorno a casa del cacciatore di Caldogno, che ha dovuto fare una sosta per un urgenza di natura fisiologica. Questione di pochi secondi, tempo di allontanarsi dalla strada, e il furgone non c'era più. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle 17, in via IV Novembre a Caldogno, il furgone ha preso fuoco, senza il prezioso carico di uccellini da richiamo. Gli inquirenti ritengono che possa essersi trattato di un colpo pianificato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eclissi: 5 giugno lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

  • Vicenza a un passo dalla promozione (e il Carpi rosica...)

  • Bonus Monopattini 500 euro: come ottenerlo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento