Longare, muore dopo intervento al ginocchio: aperta un'inchiesta

Tragica scomparsa di Antonio Cabrellon, operaio 44enne che aveva fondato il "Girocar de Lumignano". È morto all'improvviso mentre faceva riabilitazione a casa. Il pm ha disposto l'autopsia

Foto facebook da "Girocar de Lumignan"

Se n'è andato improvvisamente con un embolia fulminante Antonio Cabrellon, operaio 44enne specializzato delle acciaierie Valbruna che una ventina di giorni fa aveva subito un intervento al ginocchio all'ospedale di Negrar. Se n'è andato mentre faceva esercizi di riabilitazione a casa e proprio quell'operazione potrebbe essere in qualche modo collegata alla causa della morte.

Per questo il pubblico ministero Blattner ha aperto un fascicolo e disposto un'autopsia. L'inchiesta potrebbe portare all'iscrizione nel registro degli indagati di qualche medico della struttura con l'ipotesi di reato di omicidio colposo. 

Cabrellon viveva a Longare con la moglie e due bambine ed era un grande appassionato di sport: dal calcetto di Lumignano al "Girocar de Lumignan", gara di carrettini che si svolge ogni domenica di giugno, della quale era il fondatore. Gli amici del giro lo hanno ricordato con un post su Facebook "Ciao Antonio".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mafia nigeriana, arrestato boss: Vicenza lo snodo principale

  • Cronaca

    Fiamme nella notte, ansia al cantiere Pedemontana in Vallugana

  • Cronaca

    Marijuana nigeriana: individuato appartamento di spaccio, due arresti

  • Cronaca

    Rifornisce il quartiere di elettricità rubata: denunciato pregiudicato

I più letti della settimana

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

  • Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

  • Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

  • Incidente in Autostrada: chilometri di coda

  • Frontale tra due auto: traffico in tilt

Torna su
VicenzaToday è in caricamento