Lite tra marito e amante, la moglie chiama il 113 e finisce nei guai

Mentre i due rivali in amore sono venuti alle mani per strada, la donna si è messa ubriaca al volante dell'auto e ha chiamato la polizia. Gli agenti le hanno fatto l'alcol test e ritirato la patente

Lei, lui, l'altro e qualche bicchiere di troppo. Una vicentina, F.D.M. di 38 anni, dopo aver assistito alla lite tra il marito e l'amante, ha chiamato la polizia e si è messa al volante della sua auto. Gli agenti, vedendola in uno stato di alterazione, le hanno fatto l'alcoltest e le hanno ritirato la patente. 

Il singolare episodio è avvenuto verso l'una della notte tra martedì e mercoledì, quando è arrivata la telefonata al 113 di una donna che riferiva di due uomini che sono venuti alle mani in strada Anconetta a Vicenza. Dalla questura sono uscite due squadre della volante. Una di esse ha incrociato in viale Trieste la signora che aveva chiamato che ha confermato la baruffa in corso, dicendo che si era allontanata dalla casa. L'auto della polizia l'ha quindi seguita mentre l'altra pattuglia si è recata al civico indicato dalla donna.

Arrivati sul posto, gli operatori hanno trovato il marito della donna, il quale ha raccontato che da tempo aveva scoperto l'infedeltà della moglie, la quale si era allontanata dalla casa coniugale, facendovi ritorno proprio quella sera, verso mezzanotte. L'uomo ha spiegato che, mentre la coppia era in casa, lei continuava a ricevere telefonate dall'amante, sempre un 50enne vicentino, il quale si trovava all'esterno dell'abitazione. «Mi aveva detto che a chiamarla era suo figlio (avuto da una precedente relazione) ma il non le ho creduto e sono uscito», ha raccontato il marito che è uscito in strada e ha trovato l'altro. Lì è iniziata una discussione tra i due rivali in amore, che si sono offesi a vicenda e spintonati, cadendo alla fine entrambi a terra. 

Alla fine l'amante si allontana e il marito chiede alla donna di portare l'auto in garage, temendo ripercussioni da parte del rivale. La donna, invece, sale in macchiana e si allontana per raggiungere l'altro ma incrocia l'auto della pattuglia che la segue fino a destinazione. Per chiarire la questione gli agenti portano tutti e tre in questura dove la donna mostra sintomi inequivocabili di ubriachezza: non solo l'alito da alcol ma anche atteggiamenti "strani" come correggere con la penna il verbale che uno degli operatori aveva scritto. Sottoposta all'alcoltest, la 38enne è risultata positiva con 1,4 e le è stata ritirata la patente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasticcerie d'Italia 2020: scopri le migliori del vicentino

  • Gattino ucciso a fucilate nel vialetto di casa: «Hanno fatto apposta, ora ho il terrore a uscire»

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

  • Obbligo di pneumatici invernali o catene: le strade del vicentino e l'importo delle multe

  • Fatture false con una società "cartiera": sequestrati 680mila euro a una SpA

  • Sessanta grammi di coca pura in tasca: arrestato personal trainer

Torna su
VicenzaToday è in caricamento