Latitante da anni per pedopornografia: rintracciato dai carabineri

Diversi i servizi coordinati di controllo nel territorio di Bassano del Grappa. Oltre al fermo del 56enne senza fissa dimora, i militari hanno denunciato 5 persone.

I carabinieri di Rosà hanno rintracciato il latitante 56enne Mauro Lante, senza fissa dimora. L'uomo, condannato per detenzione di materiale pedopornografico nel 2008, dovrà scontare 5 anni di reclusione e 24mila euro di multa per la condanna definitiva.

Il bilancio dei servizi di controllo del territorio che ha visto impegnati decine di equipaggi, supportati da unità cinofile dei  carabinieri di Torreglia e con la collaborazione della polizia locale, ha portato alla denuncia di altre 5 persone. 

In  5 diversi casolari abbandonati, sono state identificate 4 persone di cui 1 irregolare sul territorio nazionale, avviato verso l’Ufficio Immigrazione della questura di Vicenza. Inoltre, durante posti di controllo e attività di pattuglie a piedi che hanno visto decine di mezzi e persone fermate per gli accertamenti di routine, sempre i carabinieri di di Bassano del Grappa hanno denunciato per ricettazione in concorso i marocchini J.A. 42enne, L.M. 39enne, Z.J. 30enne, S.S. 33enne, responsabili di aver utilizzato fuel card rubate per effettuare vari rifornimenti su auto di proprietà. Infine finirà in tribunale anche il 44enne D.A. per furto di uno smartphone all’interno di un bar cittadino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fascismo a Vicenza: «Ora basta!»

  • Cronaca

    Esce per un'escursione, trovato morto

  • Cronaca

    Malore in ferrata, salvato con l'elicottero

  • Cronaca

    Anche a Vicenza i manifesti per il centenario dei fasci

I più letti della settimana

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Crisi Diesel: l'amministratore delegato lascia l'incarico

  • Tragedia sul lavoro: operaio trovato morto dal collega

  • Addio, amico Gianni

  • Si schianta contro un albero: pensionato gravissimo

  • Morto in moto in Algeria il papà del ministro Erika Stefani

Torna su
VicenzaToday è in caricamento