La truffa delle "buste croate" colpisce anche a Vicenza

Ci sarebbero anche dei vicentini tra le vittime della truffa delle finte multe croate, la denuncia su un gruppo Facebook. Nella cassetta della posta su sarebbero trovati dei finti atti giudiziari per contravvenzioni mai scattate

L'allarme è scattato negli scorsi giorni, in tutto il Nord Italia: delle buste verdi, praticamente identiche a quelle che contengono gli atti giudiziari, sono state recapitate a cittadini ignari del fatto che si tratti di una truffa. 

Il caso è stato segnalato inizialmente dall'account Facebook "Una vita da social", ma ben presto altre segnalazioni sono arrivate anche in gruppi prettamente locali come "sei di Vicenza se". Le buste verdi portano il timbro postale Croato e che più precisamente sarebbero state spedite dalla città di Pola. All'interno delle buste sono inseriti due documenti scritti in croato e in italiano, insieme ad alcuni timbri che potrebbero far pensare che la missiva possa in effetti arrivare da un qualche tipo di autorità. Nel documento viene richiesto il pagamento di una multa per eccesso di velocità, il cui importo è compreso tra € 184,73 ed € 250,65. L'iban indicato per efettuarlo,  si richiederebbe il pignoramento dell'auto, è però italiano. 

L'atto, ovviamente, è illegittimo. Il consiglio della Polizia di Stato è quello di non pagare alcuna somma e di denunciare simili truffe.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

  • Saccheggia alcolici al Tosano e aggredisce le guardie: arrestato 45enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento