I castelli di Romeo e Giulietta

Tra i luoghi più romantici della provincia ci sono senza dubbio il castello della Villa e il castello della Bellaguardia, trasformati dallo scrittore Luigi da Porto nelle dimore di Romeo e Giulietta

Il Castello della Villa e il Castello della Bellaguardia a Montecchio Maggiore sono popolarmente conosciuti rispettivamente come castello di Romeo e il castello di Giulietta, grazie alla fantasia dello scrittore Luigi Da Porto che ideò la storia dei due amanti trasformata poi da Shakespeare nella tragedia romantica più famosa al mondo. Fu proprio la posizione dei due manieri, così vicini e opposti, ad ispirare Da Porto che poteva osservarli dalla sua villa di Montorso Vicentino. 

Le prime fortificazioni su colli di Montecchio risalgono all'epoca romana, ma fu nel 1008 che, ad opera dei Bongiudei, presunti signori di Montecchio in quegli anni, che i due manieri vennero edificati. Nei secoli cambiarono struttura e funzioni passando per il dominio degli Ezzelini e degli Scaligeri fino alla repubblica di Venezia. 

castello di giulietta-2Il Castello di Bellaguardia o del Costo

E' il castello di Giulietta. Occupa la parte più alta della collina, e domina il paese di Montecchio, ma soprattutto le vie di accesso. Infatti, il nome di “bellaguardia” è di origine longobarda e significa “luogo di osservazione”. Si sviluppa su una superficie di oltre 1.500 mq, la torre è di circa 20 metri di altezza. All’interno è stato costruito un ristorante ed una bellissima terrazza da dove ammirare un ampio panorama. Al primo piano si possono ammirare i pannelli affrescati di Pino Casarini, 12 scene che narrano la storia di amore di Giulietta e Romeo, ed i due ritratti, uno del Conte Luigi da Porto e l'altro di William Shakespeare.

castello di romeo-2Castello della Vita

E’ il castello di Romeo, bellissimo esempio di architettura militare trecentesca. Sorge 20 metri più in basso rispetto a quello di Giulietta, la superficie è di 1.850 mq e la torre è alta 22 metri, dalla sua terrazza si domina tutto il territorio circostante. In estate al suo interno si svolgono varie manifestazioni culturali, mentre il mastio è riservato per esposizioni artistiche di vario genere. 

LA MAPPA
mappa-4

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Muore al volante e si schianta contro la farmacia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento